L’età evolutiva è una fase caratterizzata da cambiamenti sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista psicologico.

Nei bambini tra i 6 ed i 10 anni vi è un aumento della lateralizzazione, dovuta all’inizio della scolarizzazione, e alle attività fisiche e sportive; tale lateralizzazione porta ad un maggiore sviluppo di una parte del corpo rispetto all’altra ed a posture sempre più scorrette che possono causare vere e proprie patologie come la scoliosi.

Nell’adolescenza invece avvengono altri cambiamenti quali lo sviluppo dei caratteri sessuali primari e secondari ed un aumento della crescita staturale rispetto al peso ponderale; inoltre risulta difficile la gestione del proprio corpo, l’immagine di sè non è ancora definita, la percezione della postura e dell’equilibrio e la propriocezione del proprio corpo sono ancora grossolani.
Secondo Mezieres, durante lo sviluppo della colonna, il corpo è schiacciato dal peso rappresentato dalla forza di gravità, dall’ipertonia, dalla forza dei muscoli, dalla loro tensione e contrazione.

I muscoli posteriori sono quelli che, attraverso la loro contrazione, permettono di mantenere l’equilibrio e tale tensione ne determina il loro accorciamento in senso globale. La tensione posteriore è primaria e genera le deformazioni secondarie (cifosi, scoliosi, rotazioni interne degli arti, piattismo e varismo del piede, blocco diaframmatico) in relazione alle caratteristiche sia strutturali che psicofisiche della persona.

Vi è una distinzione tra i PARAMORFISMI ed i DISFORMISMI:

  • I paramorfismi sono assetti scorretti o “atteggiamenti” come quello lordotico, cifotico o scoliotico.
  • I dimorfismi sono alterazioni morfologiche che interessano anche il sistema scheletrico (iperlordosi, ipercifosi, scoliosi).
  • L’iperlordosi è un’accentuazione della curvatura fisiologica lombare a convessità anteriore, che determina un’anomala prominenza dell’addome (la caratteristica “pancia in fuori”).
  • L’ipercifosi è l’aumento della curva fisiologica dorsale a convessità posteriore che determina una postura con il dorso curvo.
  • La scoliosi è un’alterazione funzionale tridimensionale: curva laterale anomala, curva laterale che porta a rotazione della colonna e curva che porta ad aumenta o diminuzione delle lordosi o cifosi.

La Bioginnastica è una metodologia di lavoro sul corpo che permette il riequilibrio e l’armonia psicofisica del corpo attraverso:

• Ascolto e percezione del corpo
• Scarico delle tensioni (decontrazione, allungamento, mobilità, contrazione isometrica)
• Lavoro di contatto con se stesso ed in relazione con gli altri

Grazie ad essa ci cerca di riportare il corpo verso il suo naturale equilibrio psicofisico, attraverso un lavoro sia sensoriale-precettivo sia mio-osteo-fasciale.

Puoi scrivere e condividere un tuo commento!

comments

Pin It on Pinterest

Share This